Noto arcivescovo vs il Papa e l’accoglienza: i migranti ci sostituiranno.

Si chiama Luc Ravel ed è l’arcivescovo di Strasburgo, e su una cosa è sicurissimo, ben presto i figli dei musulmani sostituiranno il popolo europeo.

Luc Ravel, arcivescovo di Strasburgo, al giornale alsaziano Dernières Nouvelles d’Alsace ha così dichiarato: “Molti musulmani in Europa dicono con molta calma e tranquillità che un giorno l’Europa sarà tutta nelle loro mani!”

“È in corso la ‘Grande Sostituzione’ dei popoli! Molti musulmani in Europa dicono con molta calma e tranquillità che un giorno l’Europa sarà tutta nelle loro mani!” ha continuato l’arcivescovo.

Su Il Giornale inoltre leggiamo che:

Il concetto della “Grande Sostituzione” è stato coniato nel 2010 dall’autore conservatore Renaud Camus definendolo come “la sostituzione di un popolo con un altro”. Il cambio avviene generalmente attraverso flussi di migrazioni di massa che nell’arco di qualche generazione trasformano la cultura e i valori di un popolo autoctono pur mantenendo inalterati i nomi dei luoghi oggetto dell’ondata migratoria.

Già nel 1974 il leader algerino Houari Boumediene davanti all’ Assemblea delle Nazioni Unite disse: “Un giorno milioni di uomini abbandoneranno l’emisfero sud per irrompere nell’emisfero nord. E non certo da amici. Perché vi irromperanno per conquistarlo, e lo conquisteranno popolandolo coi loro figli. Sarà il ventre delle nostre donne a darci la vittoria!”.

Non si è fatto nemmeno attendere l’appello di Erdogan che lo scorso marzo, parlando ai turchi europei, ha evocato Boumediene: “Da qui faccio un appello ai miei fratelli in Europa: non fate tre figli, ma cinque! Perché voi siete il futuro dell’Europa”.

Ecco perché il prelato ha aggiunto: “Gli immigrati musulmani hanno un altissimo tasso di natalità mentre noi europei non facciamo più figli. Dobbiamo considerare anche il fatto che in Europa l’aborto, non è più solo permesso, ma addirittura incoraggiato! E questo lo dico non per una questione di fede ma perché amo la Francia!”

Foto Credit: Youtube