Ancora pugno di ferro per 450 clandestini: “io non mollo” Salvini fulmina Malta ma scoppia il caos.

Un altro barcone con 450 migranti a bordo sarebbe diretto verso l’Italia proprio in queste ore.

Fino a questo momento è rimasto per qualche giorno nelle acque di competenza di Malta, ma il ministro degli Interni italiano non ha proprio intenzione di accoglierlo.

A tal proposito ha tuonato:

“Come promesso, io non mollo. Un barcone con 450 clandestini a bordo è da questa mattina in acque di competenza di Malta, che si è fatta carico di intervenire. A distanza di ore però nessuno si è mosso, e il barcone ha ripreso a navigare in direzione Italia. Sappiano Malta, gli scafisti e i buonisti di tutta Italia e di tutto il mondo che questo barcone in un porto italiano non può e non deve arrivare. Abbiamo già dato, ci siamo capiti?”.

Dopo il caso Lifeline… ecco che si apre un nuovo fronte con la Valletta.

Esplicativa la nota inviata dalla Farnesina in cui si chiede che le “autorità della Repubblica di Malta ottemperino con la massima urgenza alle proprie responsabilità in materia Sar. È essenziale che il porto di sbarco sia identificato sul territorio maltese”.

E tu? Cosa ne pensi?

Foto credit: Il Giornale

Fonte: Il Giornale