Salvini incontra il tedesco Seehofer: “Sì ai soldi all’Africa e meno sbarchi.”

I due ministri dopo l’incontro sembrano avere trovato un accordo. Pronti a lavorare insieme per salvare le sorti dell’Europa.

L’obiettivo è quello di avere meno clandestini che vagano per le strade dell’Italia e Germania. E Salvini non intende cambiare la sua rotta del cambiamento.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

La Germania, afferma il leader del Carroccio, appoggerà le richieste dell’Italia: il cambiamento delle regole delle missioni navali, puntando a distribuire subito i migranti che sbarcano in Italia, e poi la richiesta di maggiori fondi da destinare alla difesa dei confini esterni, quindi all’Africa e principalmente alla Libia. «Con Seehofer ci rivedremo in luglio. Abbiamo affrontato anche il tema delle missioni navali europee, ora tutti quelli che arrivano in Italia, restano qui.

Non sarà più così», promette Salvini anche se per ora appunto siamo alla fase delle richieste e delle promesse sulle quali pesano molti interrogativi. Ad esempio i possibili sviluppi degli accordi bilaterali con i Paesi africani ai quali il vicepremier chiede di accettare «l’espulsione dei propri cittadini clandestini» per ottenere aiuti. Oltre naturalmente alla distanza tra le posizioni di Seehofer e quelle di Angela Merkel. Lo stesso Salvini infatti precisa di «voler vedere i fatti».

Ad esempio quale sarà la risposta alla richiesta di cambiare «la missione europea Sophia che ha portato 45mila immigrati in Italia».

La questione resta però ancora aperta e dubbia in Italia. Di Maio e Salvini non sembrano avere la stessa idea a riguardo. Qualcuno parla di spaccatura ,ma Conte assicura la voce unica del governo.

Cosa cambierà in Italia?

Fonte: ilgiornale

Foto: lapresse