Ennesima aggressione. Decide di scrivere a Salvini per censire campi rom: “Aiutaci”.

Dal XI Municipio di Roma arriva una richiesta al Ministro dell’Interno. Il mittente è Daniele Catalano, consigliere comunale, ma anche protagonista dell’ennesima aggressione.

Catalano voleva solo scattare qualche fotografia, per denunciare l’ennesima baraccopoli a due passi dallo snodo ferroviario della Muratella, nel quadrante sud-ovest della Capitale
della zona.

Si è, poi, spinto oltre il canneto della Riserva Naturale Tenuta dei Massimi dove si sono insediate circa trenta perone del campo nomadi di via Luigi Candoni.

Un gruppo di transfughi che, con diversi minori al seguito, ha lasciato il villaggio a causa delle lotte interne alla stessa comunità rom.

E racconta: “appena mi sono avvicinato sono stato aggredito verbalmente e minacciato”.Ecco che allora, Catalano ha preso carta e penna e si è deciso a scrivere al ministro Salvini per chiedere “un immediato intervento al fine di censire i residenti del campo nomadi”.

Il consigliere ha deciso di inviare la richiesta di intervento da parte del ministero e del comune romano per tutelare la sicurezza e l’incolumità dei residenti della zona, constantemente esposti a pericolo aggressione.

Ora che la richiesta è stata inoltrata, vedremo quale sarà la risposta e seguiremo gli sviluppi della vicenda.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: tpi