Soccorre i migranti in Libia ma ecco cosa fa Salvini alla nave italiana. Lo stop più discusso è questo. Caos assoluto.

Matteo Salvini resta fermo nelle sue posizioni: nessuno potrà scaricare nei porti italiani gli immigrati salvati nel Mediterraneo.

Dopo i casi precedenti dell’Aquarius e della Lifelini che hanno faatto piombare il Paese nel caos, ad essere fermata è una nave battente bandiera italiana.

Stiamo parlando della Vos Thalassa, un’imbarcazione che ha salvato 66 stranieri nelle acque libiche dopo essere intervenuta in seguito ad un Sos nella zona di Sar.

A fornire qualche info in più è Repubblica, che ha fatto sapere che Salvini non intende affatto indicare un porto di approdo per l’imbarcazione in questione.

La stessa che lavora come nave rifornimento per una piattaforma petrolifera della Total nel Mediterraneo.

Si diceva che lo stop, però, non avrebbe riguardato le navi straniere. Come mai allora Salvinni non ne consente l’approdo?

Le fonti del ministero degli Interni hanno spiegato all’Huffington Post che “si tratta di una nave privata” e che avrebbe “anticipato l’intervento della Guardia costiera libica che era già stata allertata”.

La decisione di Salvini, ricordiamo, è stata codivisa immediatamente con il premier Conte, il vice Di Maio e il ministro dei Trasporti Toninelli.

Dunque, lo stop è arrivato poichè la nave italiana era più lontana rispetto ai libici che stavano per intervenire.

E tu… pensi sia un motivo sufficiente per non concedere l’arrivo nei nostri porti?

Foto credit: Il populista

Fonte:Il Giornale