Cosa nascondeva questo clandestino nella cioccolata destinata ai bimbi. I dettagli.

Ora toccano anche i bambini. Ha dell’incredibile la storia di un tunisino arrestato a Jesolo dai carabinieri della Compagnia di San Don.

L’uomo, di origine tunisina, di quarantadue anni e con alle spalle precedenti penali, è stato arrestato per spaccio di stupefacenti.

Difatti era stato condannato oltre un anno fa a 9 anni e 6 mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 38mila euro per reati analoghi commessi a Jesolo e Padova, nel 2013 e 2010.

Lo spacciatore, migrante, irregolare, presente nel nostro Paese, nascondeva droga e soldi negli ovetti di cioccolato di una nota marca.

Ma questa mattina, finalmente, è stato fermato dagli agenti che, durante i controlli, hanno rinvenute due confezioni di ovetti con all’interno, già suddivise, alcune dosi di cocaina, per un totale di circa 40 grammi.

Oltre la somma contante di circa mille euro, sottoposta a sequestro poiché ritenuta provento dell’attività.

C’è tanto ancora da fare. Ma le speranze sono nel buon lavoro di questo governo e delle Forze Armate Italiane.

Fonte: Vvox

Foto credit: supereva