Sotto a chi tocca: “Salvini come Mussolini”. Guarda chi parla. E continua a bomba.

Potevano mai mancare le sue parole? E’ la volta di Andrea Camilleri che attacca con parole durissime e sfrontate Matteo Salvini.

E dove, se non in una lunga intervista rilasciata a Repubblica, dove si lascia andare a pesanti affermazioni.

“Qualche volta mi domando se Salvini sia un essere umano o un marziano. Ma ci si rende conto della gravità di un ministro dell’Interno che minaccia uno scrittore sotto scorta come Saviano di levargli la tutela dello Stato? Parole mafiose indegne della carica che ricopre”.

Ma non si ferma di certo a questo. Lo scrittore continua: “non voglio fare paragoni ma intorno alle posizioni estremiste di Salvini avverto lo stesso consenso che a dodici anni, nel 1937, sentivo intorno a Mussolini.

Ed è un brutto consenso perché fa venire alla luce il lato peggiore degli italiani, quello che abbiamo sempre nascosto”.

Addirittura si indegna con gli italiani che plaudono alle parole di Salvini, quando afferma di volere i porti chiusi.

Chissà quanti ancora rilasceranno interviste e rilanceranno iniziative contro il Ministro e vicepremier! Nel frattempo Salvini fa poche chiacchiere e passa ai fatti.

Fonte: Libero

Foto credit: huffingtonpost