Salvini shock: “Via 10 euro a migrante. Decidono gli italiani”. E l’incontro con Putin.

Le dichiarazioni del Ministro Matteo Salvini scatenano l’indignazione di quella sinistra troppo impegnata a manifestare in piazza o sui social.

Ma quando poi qualcuno per scherzo chiede a quegli stessi buonisti radical chic di ospitare un profugo a casa propria, tutti se la danno a gambe elevate.

Ed ora ritorniamo all’annuncio del leghista, il quale parte proprio dai fondi riservati ai profughi: “Già entro questo mese stiamo lavorando perché il costo dei presunti profughi, che sono la maggioranza, sia tagliato di almeno 10 euro a persona per risparmiare mezzo miliardo di euro all’anno, che mi piacerebbe investire in sicurezza.

In questo momento ogni richiedente asilo che sta arricchendo le cooperative ci costa 35 euro. Ora ho dato questa indicazione e penso che entro questo mese otterremo un risultato” .

E poi l’annuncio a sorpresa dell’incontro con il Presidente russo Putin: “Se riesco domenica vado a fare una missione politico-calcistica. Approfitto per andare, se riesco, a Mosca per la finale dei Mondiali. Spero solo che non vinca una squadra delle quattro che sono in semifinale.

Poi vado a incontrare il ministro del’Interno russo per parlare di azioni contro il terrorismo islamico, che sembra sconfitto ma non lo è.

E poi vado a incontrare Putin. Uomini come lui, che fanno gli interessi dei propri cittadini, ce ne vorrebbero a decine in questo Paese”.

Fonte: Ansa

Foto credit: centonove