La Lega ha un piano per le pensioni. Ecco quale sarebbe il contributo utile.

Le pensioni sono il grosso problema per l’Italia? La lega propone il contributo di solidarietà.

Mentre il Movimento 5 Stelle si batte per il taglio delle pensioni d’oro, dall’altra parte la Lega si propone per attuare un contributo di solidarietà.

Di cosa si tratta? Questo è ancora da definire ma le intenzioni sembrano buone.

Leggiamo cosa riporta Il Giornale:

Va detto subito che i sindacati sono già sul piede di guerra e annunciano una valanga di ricorsi nel caso in cui l’esecutivo decida di dare il via alle sforbiciate. Ma in questo quadro di tagli agli assegni adesso si inserisce la Lega con un vero e proprio contropiano per il fronte previdenziale.

A lanciarlo è l’esperto del Carroccio, Alberto Brambilla. Innanzitutto Brambilla mette in guardia i 5 Stelle: “Toccare le pensioni “di privilegio”, come le ha definite qualche giorno fa il presidente dell’Inps Boeri, sembra un gran messaggio, ma potrebbe rivelarsi un boomerang”.

A questo punto arriva la proposta alternativa del Carroccio: un contributo temporaneo di solidarietà per i pensionati. “Abbiamo calcolato che se si considera il tetto dei 5.000 euro netti mensili le risorse ottenute sarebbero tra i 100 e i 120 milioni — spiega Brambilla —. Ma anche se, come sembra ormai orientato a fare Luigi Di Maio, il tetto scendesse a 4.000 euro netti, si otterrebbero 180-200 milioni. Mentre nella peggiore delle ipotesi il contributo di solidarietà vale un miliardo, nella migliore delle ipotesi si potrebbero anche superare i due miliardi”, ha affermato a Repubblica.

Certo è che le due proposte non vanno proprio di pari passo. I due vicepremier dovranno quindi trovare un punto di accordo.

Fonte: ilgiornale

Foto: today