Gli offre il pranzo, ma il romeno la ricatta per prestazioni sessuali.

Le storie che accadono all’ordine del giorno hanno dell’incedibile. Proprio come questa, accaduta a Rimini.

Un uomo romeno ha avvicinato una donna con il pretesto di chiederle l’elemosina. Ma la donna ha preferito offrirgli un pasto caldo, piuttosto che denaro.

L’uomo ha accettato, ma dopo aver finito di mangiare è avvenuta la brutalità. Forse per un attimo di distrazione.

Il romeno ha rubato il portafoglio e il cellulare della vittima ed è scappato a gambe elevate. Quando la donna ha chiamato il proprio telefonino è stata ricattata.

E posta davanti ad una scelta che ha dell’incredibile: una prestazione sessuale, oppure il pagamento di 100 euro, in cambio della restituzione degli oggetti rubati.

La donna ha finto di accettare il ricatto, si è presentata all’appuntamento per lo scambio con la Polizia, che lo ha arrestato dopo un breve inseguimento.

Il trentenne rom è stato poi denunciato per tentata estorsione, furto aggravato e inottemperanza al divieto di dimora.

Fonte: Il Populista

Foto credit: firenzetoday