Pur di contrastare Salvini, la sinistra se ne inventa un’altra sull’immigrazione.

Ieri il Ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha annunciato l’invio di una circolare a tutti i prefetti per una stretta sulla concessione del diritto d’asilo.

Immediata la risposta dell’estrema sinistra, che pur di attirare l’attenzione, si aggrappa all’unico tema sociale che la rende ancora attiva.

A cominciare dal capogruppo dei deputati di Liberi e uguali Federico Fornaro, che afferma: “Basta prendersela con gli ultimi, il governo non perda l’umanità”.

Secondo Fornaro la circolare che Salvini ha inviato alla commissione per il diritto d’asilo è “gravissima ed inaccettabile”.

Un vero e proprio atto intimidatorio, lo ha definito il deputato, nei confronti di chi in questi anni ha svolto un lavoro attento e prezioso, ovvero i partiti come quelli democratici.

Ed aggiunge: “Salvini porta avanti una sua personale battaglia contro gli ultimi della società, i più indifesi. Ora basta.

Salvini invece di prendersela con i bambini e le donne che necessitano di protezione umanitaria, e soprattutto con chi non può né rispondergli né difendersi, si ricordi che adesso è il ministro dell’Interno a tutela della sicurezza degli italiani e la smetta di fare solo il capo della propaganda della Lega”.

Ma forse, questa sinistra dimentica un punto importante, o meglio che decide di non far sapere e di non sottolineare per non perdere quel poco di credibilità che le è rimasta.

Matteo Salvini ha sempre affermato il principio delle porte aperte a chi fugge dalla guerra, no ai migranti economici. Che evidentemente non sono bambini.

Cara sinistra, le cose non stanno come dice.

Fonte: Il Populista

Foto credit: centro-destra