“Prima gli italiani? E’ da stupidi perchè..” l’ennesima bomba di Saviano che intanto viene premiato. Caos sul web.

Lo scrittore campano, divenuto noto per la denuncia contenuta nel suo libro Gomorra, ha un suo nuovo argomento preferito: Salvini e la Lega.

Appena può, infatti, impugna la penna o la tastiera e rivolge loro pesanti accuse.

L’ultimo suo riferimento è allo slogan storico del Carroccio “prima gli italiani”, per il quale ha un pensiero chiarissimo:

“È tanto stupido quanto vuoto. I flussi migratori sono una sfida vera, una sfida umanitaria ed economica. Una sfida che non dobbiamo perdere”.

Domani Saviano verrà premiato nel corso dell’assemblea annuale dell’associazione presieduta da Elisa Marincola, Paolo Borrometi e Stefano Corradino.

E a tal proposito dice: “Questo premio è accolto con gioia tanto più perché arriva in un momento difficile, e non solo per me. Difficile come altri vissuti prima d’ora, ma che oggi ha un carico anche maggiore perché gli attacchi da questa politica arrivano perché io – perché noi – proviamo a riportare il dibattito sull’immigrazione su un piano civile e concreto. Da un lato la necessità e il dovere di occuparci chi ha bisogno di aiuto e dall’altro la consapevolezza che aiutando loro, aiutiamo noi stessi”.

Saviano approfitta dell’occasione e nella lettera sottolinea il valore immenso che ha l’immigrazione per lui e che, a suo avviso, dovrebbe avere per tutti noi.

E tuona: “se negli ospedali pubblici non ci sono posti per gli italiani, non è certo perché i letti sono occupati da migranti, ma perché, invece, c’è una cattiva gestione della sanità pubblica. Se le scuole italiane hanno problemi strutturali enormi, non è perché nelle scuole che funzionano ci vanno i figli di immigrati, ma è perché la politica italiana è abituata a scaricare responsabilità su altri”.

Intanto, malgoverno, truffa, rapporti con la ndrangheta sono i soli fattori che lo scrittore riesce ad attribuire ad un partito come la Lega.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: Il Giornale