Tra Di Maio e Mattarella è finita malissimo: lo scontro fa fuori Di Maio. Quello che non sapete.

Nell’incertezza totale che regna in Italia pare esserci una certezza: Luigi Di Maio non sarà premier.

A determinarla c’è la frattura con il capo dello Stato, per il quale il periodo non è dei più semplici, dal momento che la sua parola sarà determinante per le sorti del BelPaese.

A quanto pare, il primo passo falso del candidato premier pentastellato è stato l’appello al ritorno a elezioni, che lui è stato il primo a lanciare.

Poi c’è stato il secondo giro di consultazioni, quando Fico ha ricevuto i rappresentanti del Partito Democratico.

E appena Di Maio ha intuito il clima negativo è partito con l’invettiva. Ebbene, secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, sarebbe stato proprio questo a guastare i rapporti tra il Movimento 5 stelle e il Quirinale.

“Noi non saremo mia disponibili a governi di scopo, istituzionali, tecnici e che dir si voglia”, ha affermato Di Maio.

Che poi è ciò che vorrebbe il Capo dello Stato arrivati a questo punto.

E’ una rottura definitiva? C’è chi giura che lo sia.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero