Lerner sfida Renzi: “ora è necessario che dopo le elezioni lei lasci la politica.”

Un siluro sulla politica di Renzi. L’ex premier è stato sfidato a lasciare la sua posizione nel partito.

Il famoso giornalista Lerner senza mezzi termini silura l’ex premier Matteo Renzi. La sua politica è stata definita un fallimento e a dirlo saranno le prossimi elezioni. Così il giornalista definisce il partito democratico e lo demolisce.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

Matteo Renzi è sempre più sotto assedio. A poche settimane dalla fatidica data del 4 marzo, contro l’arrocco del segretario democratico viene puntata un’altra bocca da fuoco. 

Il celebre commentatore e opinionista, che in estate aveva lasciato il Partito Democratico dopo esserne stato fra i grandi patroni, si scaglia con toni durissimi contro l’attuale segretario. E chiede che abbandoni la leadership del centrosinistra “comunque vadano le percentuali”.

Una condanna senza appello dunque, a prescindere dai risultati elettorali. “A scanso di equivoci, meglio scriverlo in anticipo sui risultati elettorali. Comunque vadano le percentuali, e senza rancore, archiviare la leadership di @matteorenzi per il centrosinistra è divenuta una stringente necessità. Meglio per tutti, anche per lui”, scrive Lerner in un tweet che ha un sapore definitivo.

Non ci sono più speranze che Renzi ritorni ad essere considerato, nè dagli italiani nè dai suoi colleghi. Non è la prima volta che il giornalista si scaglia contro Renzi, accusandolo del suo fallimento irreparabile.

Matteo Renzi, a breve, sarà ufficialmente fuori dai giochi. Il 4 marzo sarà solo la conferma alle vicende che si stanno susseguendo negli ultimi mesi. Lo stesso centrosinistra marcia contro il suo ex-premier.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilgiornale