Riceve l’ennesima cartella esattoriale. Contadino commette il grosso nei confronti di un impiegato comunale

Un contadino, nella provincia di Caserta, perde la testa vedendosi per l’ennesima volta arrivare una cartella esattoriale.

Nel momento in cui riceve questa cartella esattoriale, l’uomo di 59 anni, fa un gesto clamoroso, infilzando incon un forcone la mano di un dipendente comunale.

Il tutto è successo a Sant’Angelo di Alife, comune in provincia di Caserta, dove si trovava nel giardino di casa intento a curare il suo orto.

L’uomo, come riposta Il Mattino, ha visto d’improvviso avvinarsi un agente di polizia municipale e un dipendente del comune per consegnare l’ennesima cartella esattoriale.

Su il Giornale continuiamo a leggere:

Di fronte a quella nuova consegna ed evidentemente stanco di pagare le tasse, il 59enne è stato pervaso dalla rabbia.

Per questo, ha deciso di prendere un forcone, quello usato per lavorare, e ha infilzato la mano dell’agente della polizia municipale.

Fortunatamente, non è successo nulla di irreparabile. Il dipendente del comune se l’è infatti cavata con tre giorni di prognosi, mentre il contadino è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Foto Credit: gdsit.cdn-immedia