Incredibile a Pistoria due signori sono stati truffati dalle banche, si ribellano a Renzi e guardate cosa rischiano?

Incredibile ma vero, due signori vittima del decreto salvabanche rischiano di esser cacciati via da Pistoia perché entrambi si sono ribellati contro Matteo Renzi e il suo arrivo in città.

Il tutto riguarda Moreno Gazzarrini, 59enne di San Miniato, ex dipendente di Equitalia e iscritto all’associazione Vittime del salvabanche, e Angiolino Campigli, 72 anni, di Lamporecchio.

La notizia è del 24 novembre scorso dove Gazzarrini ha dichiarato attraverso un’intervista: “Nessuno di noi ha fatto niente di male.

Avevamo uno striscione con su scritto ‘Vittime del Salvabanche’ ed eravamo sul marciapiede di via Pertini. Quando è arrivato il corteo di auto con il pulmino che trasportava Renzi, io sono sceso in strada passando sulle strisce pedonali.

Abbiamo mostrato bene lo striscione. Poi un autista è sceso e mi ha spintonato per farmi togliere dalla strada. Quindici o venti minuti dopo, due persone in borghese, evidentemente due agenti della Digos, mi hanno chiesto i documenti.

Soltanto a casa, poi, mi sono accorto che avevo lividi e la camiciola strappata. Insomma, i danni li ho subiti io”.

Su liberoquotidiano inoltre, leggiamo :

In una lettera, la questura ha avvertito i due “facinorosi manifestanti” di aver avviato la procedura che potrebbe portare all’espulsione per tre anni da Pistoia.

Nel frattempo potranno presentare una propria memoria e ribattere all’accusa di “comportamenti atti a turbare il regolare svolgimento della manifestazione” in occasione del “servizio di ordine e sicurezza pubblica del 24 novembre”.

Foto Credit: linealibera