Follia che mette fine al Natale: ecco cosa vietano adesso. Superato il limite!

La lotta contro il Natale è ormai dichiarata.

L’offensiva laicista è sempre più aggressiva, come si può dedurre dagli ultimi divieti imposti affinchè la tradizione non offenda chi non crede o chi crede ad altro.

La notizia che arriva da Poitiers, in Francia, ha in sè dell’assurdo. Questa volta è stato addirittura messo al bando il nome delle festa che si celebra il 25 Dicembre.

Una festa di Natale è stata rinominata, come riportato da Il Giornale, “festa del Leon”. Esattamente l’inverso della parola “Noel” francese.

Gli atti di odio contro i cristiani negli ultimi tempi hanno mobilitato l’Osservatorio sulla Cristianofobia, che se ne occupa con attenzione e dedizione.

La “festa di Leon”, in programma il prossimo 15 Dicembre è stata inventata “per non offendere le altre culture e religioni”.

Purtroppo il caso non è isolato. A Nantes, anche il mercato natalizio tradizionale è stato ribattezzato “mercato di Leon”.

Coincidenze? Non sembra.

Chiaramente non si contesta il rispetto per le altre culture, quanto per le altre religioni ma l’arretramento della nostra.

Questa, secondo una rilevante parte del web, non può che ritenersi una notevole mancanza di rispetto nei confronti delle nostre tradizioni.

E tu… che idea ti sei fatto?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: Il Giornale