CHOC Mussolini: “mani nelle mutande, mi hanno straziata per ..”

Alessandra Mussolini con tutto il suo spirito goliardico, ha raccontato a l’Aria che tira la sua disavventura.

Durante il programma di Myrta Merlino ha dichiarato di essere stata fermata in aereoporto e di aver ricevuto un trattamento piuttosto “speciale”.

La Mussolini, con ironia, racconta la brutale perquisizione alla quale è stata sottoposta, mani tra le mutande incluse.

Ha detto infatti: “ma non mi hanno fermato per esplosivo a Francoforte? A me? Tre giorni dopo hanno fatto la strage di Berlino. Mi toccano con un’asta, mi infilano in un computer e si accende la luce rossa.”

Continua:”io ero straziata, le carotidi così. La poliziotta tedesca non mi parlava più. Ho detto chiamate la polizia. Mi hanno perquisita, mutande, tutto. ”

Considerando che qualche giorno dopo i controlli si sono lasciati sfuggire il responsabile della strage di Berlino l’intervento della Mussolini non poteva non citarlo.

E conclude: “a me m’hanno trattata così e l’attentatore… Ma fatemi il piacere”