ALLARME GELO in ITALIA nelle prossime ore… Ecco cosa si rischia… ATTENZIONE!!

L’Italia anche oggi si è risvegliata nel gelo più assoluto.

Il fenomeno sta interessando dal Nord al Sud, indistintamente tutta l’ITALIA.

Neve, tanto gelo e venti talvolta insostenibili, ma un altro pericoloso rischio potrebbe verificarsi nelle prossime ore.

Un fenomeno tanto raro quanto pericoloso: il gelicidio!

Leggiamo, infatti, su Il Giornale che il gelicidio:

È un fenomeno molto raro, infatti si verifica solo in condizioni particolari, caratterizzate da mutamenti repentini della colonina termica.

Il gelicidio è determinato da gocce d’acqua che rimangono nel loro stato naturale, quindi liquido, anche a temperature inferiori allo zero. Le gocce, molto piccole, e formate da acqua priva di sali minerali, subiscono un raffreddamento improvviso, congelandole all’instante al loro contatto con il suolo o con qualsiasi altro oggetto solido.

In pratica, è una sorta di pioggia che gela al momento in cui tocca il suolo o qualsiasi altro oggetto.

Ma quali possono essere i rischi più importanti del gelicidio, leggiamo a tal proposito da Wikipedia:

Il gelicidio, a causa del peso del ghiaccio, è tuttavia causa di numerosi disservizi dato che può provocare la caduta di rami anche di grande spessore nonché la rottura di cavi elettrici, con conseguente interruzione dell’illuminazione pubblica, problemi alle comunicazioni telefoniche e alla circolazione per il fondo stradale scivoloso.

Nei casi più gravi (le cosiddette tempeste di ghiaccio, in inglese ice storms) alberi interi possono cadere, recando danni gravissimi ai boschi, e la circolazione stradale risulta impossibile; talvolta si possono trovare addirittura rami di alberi incollati al fondo stradale ghiacciato.

Fortunatamente il fenomeno è spesso seguito da un aumento della temperatura con conseguente disgelo, in quanto la pioggia cade da strati d’aria più caldi rispetto al suolo che quindi tendono a riscaldarlo progressivamente.

Facciamo avvisare per avvisare tutti di questo pericolo e stare attenti: CONDIVIDI!