ASSURDO:lo Stato non pagherà le cure all’artificiere MUTILATO dall’ordigno.

La denuncia del Sindacato allo Stato: “non c’è copertura per le spese legate al decorso post operatorio, come quelle per la protesi”.

Lo Stato ha ancora una volta il dito puntato contro, questa volta dal Siulp fiorentino.

L’artificiere della questura rimasto ferito durante l’attentato di Capodanno alla libreria di CasaPound non riceverà alcun aiuto dallo Stato.

Così esce allo scoperto un’altra falla del sistema che lascia scoperti e privi di protezione e tutela i poliziotti.

L’agente ha perso l’uso di un occhio e una mano, ma lo Stato non sborserà un euro per lui

Per risolvere questo problema,il segretario generale del Siulp di Firenze ha organizzato una raccolta fondi per pagare le protesi e le cure al poliziotto ferito.

Le donazioni potranno essere effettuate sul conto aperto presso la filiale della banca Unicredit di viale Redi, a Firenze.

L’iban è IT38B0200802829000104589397. La scritta “Per Mario” servirà a identificare la donazione.

I fondi raccolti saranno destinati alle costorissime cure cui dovrà sottoporsi Mario in seguito alle perdite gravi subite.

Fonte: Il Giornale