Alto rischio di imbrogli per chi vota all’estero… SCHEDE NON TIMBRATE!!!

Tante sono le prove dei rischi imbrogli per chi vota dall’esterno.

In africa, la famiglia D’Alberto che che vive e lavora in Africa dagli inizi del 1900 denuncia che in Africa, soprattutto in Nigeria e in Ghana, molti non hanno ricevuto le schede per votare.

La figlia dei coniugi D’Alberto è dovuta andare al consolato italiano per prendere il duplicato, salvo trovare nella posta il plico Dhl con l’originale.

In questo caso la ragazza potrebbe votare due volte. La scheda non è né timbrata, né firmata e viene messa in una busta bianca anonima da consegnare ad un funzionario del consolato che chiaramente potrebbe fare quello che vuole.

Tutti potrebbero aprire quella busta, cambiare voto, stracciare la scheda e fare quello che si vuole!!!

Fonte : Il Giornale